Il Padiglione Austria e Mission Zero Emission, l’iniziativa che promuove la mobilità verde

Il Padiglione Austria e Mission Zero Emission, l’iniziativa che promuove la mobilità verde

Sentiamo spesso parlare di eco-sostenibilità, ma in molti, hanno un’ idea ancora molto vaga di cosa significa eco-sostenibile nello specifico.

Eco-sostenibile o eco-friendly, consiste in una serie di comportamenti compatibili con l’ambiente circostante in quanto non ne usurpano le risorse. Chi sceglie di aiutare l’ambiente e quindi di essere eco-sostenibile, scegli anche di intraprendere una  serie di piccole azioni giornaliere come ad esempio, ridurre gli sprechi, riciclare e riutilizzare, ma soprattutto il concetto della mobilità verde che portano alla salvaguardia del pianeta riducendo l’ accumularsi rifiuti nell’ indifferenziato.

Il Padiglione Austria ha accolto ieri sera i ragazzi di Mission Zero Emission. Il gruppo di giovani tra i 18 e il 25 anni sono partiti lo scorso 4 agosto da Innsbruck per arrivare a piedi, in bicicletta o in treno a Milano. L’iniziativa organizzata dall’associazione del Club Alpino Austriaco, Alpenverein, e finanziata da Expo Austria 2015 ha promosso il tema del viaggio sostenibile e della mobilità verde, invitando i ragazzi a percorrere 260 chilometri con mezzi sostenibili per l’ambiente.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di spingere la gente, soprattutto i più giovani, a fare uso di mezzi che riducono il più possibile l’inquinamento e di comprendere quali sono gli aspetti che maggiormente influenzano la scelta di un mezzo elettrico per gli spostamenti nei centri urbani.

Israele collabora allo SCOW Project

Israele collabora allo SCOW Project

SCOW (selettiva Raccolta dei rifiuti organici nelle zone turistiche e di valorizzazione in impianti di compostaggio azienda), è un progetto europeo, finanziato dal programma ENPI CBCMED, con l’obiettivo di sviluppare di modelli di raccolta e riciclo dei rifiuti organici con tecnologie non troppo avanzate e a basso costo nelle aree del Mediterraneo e nei territori a zone turistiche.

Lo scopo di questo programma è quello di definire un sistema di gestione dei rifiuti innovativo e sostenibile attraverso una raccolta efficace, con impianti di compostaggio su piccola scala decentrata. Questo dunque, sarebbe in grado di essere riprodotto in altre zone mediterranee, riducendo gli impatti alla fonte, attraverso una semplice gestione della raccolta rifiuti e il trattamento finalizzato all’idea di autosufficienza.

Il progetto SCOW è stato presentato nei giorni scorsi a Expo Milano 2015.

Tra le diverse associazioni, Israele contribuisce a questo progetto con l’Istituto del Migal. L’Istituto di ricerca in Galilea è una organizzazione di analisi applicata e specializzata nei settori delle scienze della biotecnologia, dell’ambiente e dell’agricoltura.

2015391624550_Big

Uno dei vantaggi è che questo progetto offre il contributo per migliorare la gestione dei rifiuti in generale, chiudendo il ciclo delle sostanze organiche in paesi con un importante mancanza del carbonio organico nel suolo. 

Il Padiglione dell’Olanda a Expo 2015

Il Padiglione dell’Olanda a Expo 2015

Tra le varie esposizioni, è interessante notare come l’Olanda ha contribuito con gli altri paesi, a Expo Milano 2015, ad affrontare grandi sfide riguardanti diversi problemi nel mondo.

Sono tante le prove che l’essere umano si trova ad affrontare, ed è per questo che l’uomo deve prepararsi al meglio per preservare la vita nel futuro. Questo è  il tema principale che il Padiglione Olanda ha sviluppato all’Expo Milano 2015.Continua a leggere →