Il logo di Israele all’Expo 2015 Milano

*/?>

Il logo di Israele all’Expo 2015 Milano

Il logo di Israele all’Expo 2015 Milano

Elazar Cohen, Commissario Generale del padiglione Israele a ExpoMilano 2015 si è ispirato a un verso della Preghiera per la Pace e la Giustizia nei canti di Re David nella Bibbia -La verità germoglierà dalla terra e la giustizia si affaccerà dal cielo- (Salmi 85-12).

Il logo è stato realizzato dalla web-company italo-israeliana IsayWeb! Riflette attraverso una reinterpretazione grafica della parola VERITÀ (אמת) concetti chiave, i colori e l’energia creativa del popolo che ha saputo far fiorire il deserto, da destra ALEF-א, MEM-מ, e TAV-ת, rispettivamente la prima lettera dell’alfabeto ebraico, quella centrale e l’ultima.

Alef, א, fluttua fluida mescolando tonalità di blu e rimanda all’acqua, ingrediente “alfa” dell’agricoltura. Grazie all’ingegno, all’innovazione e alle tecnologie il popolo israeliano ha dovuto saper ottimizzare la risorsa principale della sopravvivenza per trasformare un territorio arido e inizialmente inospitale in campi coltivati.

Mem, מ, la lettera centrale dell’alfabeto ebraico, è rappresentata in verde come un cespuglio rigoglioso e rimanda alla straordinaria opera di trasformazione e riforestazione del territorio di Israele, l’unico paese al mondo che oggi ha più alberi di 100 anni fa.

Tav, ת, ultimo carattere dell’alfabeto è disposto in un pattern grafico di colore giallo che rimanda al sole, fonte di vita da cui trarre energia ma anche al deserto in cui gli israeliani sono riusciti a far crescere campi di grano, vigne, frutta e verdura.

Condividi questo articolo: