Il Padiglione Zero dell’Expo 2015 Milano

*/?>

Il Padiglione Zero dell’Expo 2015 Milano

Il Padiglione Zero dell’Expo 2015 Milano

Inizia ilpadiglione zero nostro viaggio alla scoperta del villaggio Expo, una fiera che espone più di 140 paesi, ma che lascia spazio anche ad aree comuni.

Tra queste, il Padiglione Zero. Curato da Davide Rampello e progettato da Michele De Lucchi, il Padiglione Zero introduce la visita al Sito Espositivo di Expo 2015 Milano.

E’ una sorta di introduzione e preparazione al tour dell’Expo e racconta i risultati raggiunti dall’uomo dalla sua comparsa sulla Terra fino a oggi. Nel Padiglione Zero si scoprono le trasformazioni del paesaggio naturale negli anni passati, a dimostrazione del fatto che per progettare un futuro solido ci sia bisogno di una conoscenza approfondita del passato. padiglione zero

Concetto chiave di questo Padiglione è la memoria dell’umanità, l’evoluzione del suo rapporto con la Natura.

La struttura del Padiglione Zero 

Il Padiglione Zero riproduce un pezzo della crosta terrestre. E’ un modello del suolo terrestre con montagne, colline e una grande valle centrale.L’interno è diviso in aree concettuali che accompagnano i visitatori alla scoperta del tema centrale dell’Expo: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Dunque, questo Padiglione offre un’esperienza di viaggio al centro della Terra, visitando proprio l’interno simbolico della crosta terrestre.

padiglione zero ONU e Padiglione Zero

Il Padiglione Zero rientra nell’itinerario dell’ONU. Infatti, lungo il percorso espositivo del Padiglione ci si imbatte in Stele ONU con storie legate al tema della stanza in cui si trovano. Il tema dell’ONU all’interno dell’Expo è “Sfida Fame Zero. Uniti per un mondo sostenibile”. Dunque, si ricollega al tema centrale dell’Expo considerando che le Nazioni Unite vogliono garantire a tutte le persone il diritto di avere cibo sicuro e nutriente per condurre vite sane e produttive, senza compromettere i bisogni delle generazioni future. Dunque il Padiglione Zero non è solo il punto di partenza dell’Expo ma anche della missione dell’ONU.

Le 18 Migliori Iniziative Virtuose

padiglione zero

Expo 2015 Milano ha raccolto le 18 migliori iniziative virtuose e le espone al Padiglione Zero. Le iniziative sono state selezionate tramite un Bando Internazionale lanciato da Expo che ha permesso di raccogliere oltre 740 progetti a testimonianza del contributo alla cooperazione e allo scambio di conoscenze per la sicurezza alimentare.  Queste iniziative diventeranno standard di riferimento e modello per tutto il mondo.


Pangea all’Expo 2015 Milano

padiglione zero

Riva 1920 ha realizzato Pangea, un tavolo di 80 metri quadri esposto al Padiglione Zero.

Progettato da Michele De Lucchi, si ispira al supercontinente che teneva unite tutte le terre emerse, chiamato appunto Pangea.Questo tavolo è il simbolo dell’unione di tutti i paesi del mondo, è creato per rappresentare unità senza confini. La superficie del tavolo composta da 19 pezzi sagomati è realizzata in Kauri, legno millenario recuperato dal sottosuolo della Nuova Zelanda; le gambe a sostegno della struttura sono in Briccola, pali di rovere provenienti dalla Laguna di Venezia.

Condividi questo articolo: