India e Israele coltivano agrumi insieme

*/?>

India e Israele coltivano agrumi insieme

India e Israele coltivano agrumi insieme

MASHAV, centro di ricerca israeliano che istituisce ponti di cooperazione tra i paesi del mondo, ha organizzato un seminario per far incontrare gli esperti della coltivazione di agrumi provenienti da India e Israele.

Camminando per i campi e toccando con mano gli agrumi, i partecipanti hanno appreso nuove tecniche per far crescere i frutti in modo sano offrendo un prodotto di alta qualità. I partecipanti sono accorsi dagli stati indiani del Rajasthan, Haryana, Punjab e Maharashtra.

Il seminario è durato tre giorni per migliorare la produzione di agrumi ed evitare la contaminazione della frutta. Il corso si è svolto sul campo e ha coinvolto più di 70 partecipanti. Il programma professionale include include lezioni e seminari sui diversi aspetti della produzione di agrumi come: irrigazione, economia e produzione degli agrumi, trapianto e molti altri.

Una Delle Prime Organizzazioni Mondiali

L’azienda israeliana per lo sviluppo e la cooperazione internazionale si occupa di aiutare i paesi che ne hanno bisogno esportando l’esperienza e le conoscenze di Israele all’estero. MASHAV è una delle prime organizzazioni mondiali. Fondata nel 1957, è responsabile di tutti i programmi di cooperazione e sviluppo di Israele.

Fin dalla sua fondazione, più di 275,000 professionisti hanno partecipato alle attività di MASHAV. La caratteristica principale di questa organizzazione è la capacità di saper esportare un’assistenza tecnica e basata sul campo e non solo delle conoscenze teoriche.

Mashav In India 

Oggi l’India si trova nel mezzo della seconda stagione della “Green Revolution” (Rivoluzione Verde). Durante la prima, l’India ha raggiunto l’autosufficienza nella produzione del cibo.

Tuttavia, questo Stato ha a che fare con un’alto tasso di aumento della popolazione annuale, dunque è importante che essere in grado di produrre cibo rispettando l’ambiente a beneficio delle prossime generazioni. Dunque l’obiettivo primario della presente “Green Revolution”, ossia la seconda, è la transizione a una agricoltura sostenibile per proteggere le risorse naturali e l’ambiente.

Il secondo obiettivo è la diversificazione, per incrementare il paniere alimentare del paese così che la popolazione possa beneficiare di una maggiore offerta di frutta e verdura.

Il piano di cooperazione Indo-Israeliano

La cooperazione è iniziata nel 2008 quando i due paesi hanno firmato un Piano di Cooperazione di 3 anni. L’accordo è poi stato esteso. Israele si è impegnata a condividere con l’India il proprio know-how in materia di agricoltura e di organizzare programmi di preparazione sia in India che in Israele.

MASHAV rispecchia pienamente lo spirito di Israele.

 

 

Condividi questo articolo: