Il Padiglione del Regno Unito a Expo Milano 2015

Il Padiglione del Regno Unito a Expo Milano 2015

La partecipazione a Expo Milano 2015 da parte del Regno Unito ha sottolineato la  testimonianza di come le importanti innovazioni britanniche nei settori della scienza, della tecnologia e dell’offerta ai consumatori rappresentino un valido contributo per affrontare la sfida dell’approvvigionamento alimentare mondiale.

Scelte e politiche alimentari sono correlate al benessere e alla salute di ogni individuo. Nello specifico, le decisioni prese dalle nazioni industrializzate (tra cui il Regno Unito) in tema alimentare possono avere conseguenze importanti per l’intera popolazione mondiale, anche e soprattutto in merito alla disponibilità di cibo nei Paesi in via di sviluppo.

 

 

Chi visiterà il padiglione avrà la possibilità di entrare in contatto con le competenze leader del Regno Unito nei settori creativi dell’agro-teche del food e di scoprire le innovazioni introdotte in ogni fase della catena alimentare. Dalla tecnologia agraria alla sicurezza alimentare, dagli alimenti funzionali alla logistica, dall’apertura ai mercati globali alle collaborazioni internazionali, diversi e numerosi saranno i temi affrontati.

Il Programma Eventi dal 10 al 16 Agosto a Expo Milano 2015

Il Programma Eventi dal 10 al 16 Agosto a Expo Milano 2015

Lunedì 10 agosto

Lunedì 10 agosto si celebra a Expo il National Day delle Maldive. La giornata inizia con la cerimonia ufficiale presso l’Expo Centre, con i saluti delle autorità e con l’alzabandiera e l’inno nazionale delle Maldive e dell’Italia. A seguire, una serie di manifestazioni d’intrattenimento permettono ai visitatori di conoscere e apprezzare la cultura di questo paradiso di mare e natura. La partecipazione delle Maldive a Expo dà l’opportunità al mondo di meglio conoscere e capire questo Paese, informando i visitatori su come la sua popolazione vive e mangia su queste meravigliose isole coralline. Le Maldive sono ospitate all’interno del Cluster Isole, Mare e Cibo.

Al Padiglione Slow Food vengono presentati da Francesco Nota, alle 15, i formaggi che si possono poi degustare per tutta la settimana: Fontina della Val d’Aosta Dop, Pallone di Gravina, robiola di Roccaverano, Vacherin Fribourgeois. Alle 16.30, invece, il docente Fisar Claudio Barisone tiene un incontro a tema Il vino sulle vie del sale.

Martedì 11 agosto

La Costa d’Avorio, il più grande produttore di cacao al mondo, festeggia il suo National Day l’11 agosto. La giornata avrà inizio alle 10 presso il palco dell’Expo Centre con una performance culturale che introdurrà, dalle 10.35, la cerimonia ufficiale con il classico alzabandiera, l’esecuzione degli inni nazionali italiano e ivoriano per dare il benvenuto alla delegazione del Paese africano. Seguiranno altre performance.

Alle 11 si svolgerà la parata della delegazione ivoriana lungo il Decumano, per poi raggiungere il Cluster del Cacao e Cioccolato. La parata sarà animata da artisti ivoriani appartenenti a diversi gruppi, quali Djarabikan, Orentchy e Zaouli. All’arrivo, previsto per le 11.10, il gruppo Zaouli si esibirà nuovamente insieme a una performance della cantanteAntoinette Konan sul palco del Cluster. Le performance culturali e tradizionali della Costa d’Avorio andranno avanti durante il corso della mattinata per poi chiudersi con lo spettacolo previsto alle 16.30 sempre al Cluster del Cacao e Cioccolato.

 

Mercoledì 12 agosto

Una festa assai speciale al Padiglione Thailandia, vale a dire la Festa della Mamma. Il sito espositivo sarà arricchito da decorazioni floreali, mentre dalle 18 si svolgerà un laboratorio aperto a tutti in cui si imparerà a realizzare un biglietto d’auguri con fiori di gelsomino. La Festa della Mamma al Padiglione Thailandia vedrà il suo apice con lo spettacolo delle ore 21 in cui sarà eseguita la Thai Royal Blessing Dance, danza propiziatoria che augura lunga vita e salute alla regina, considerata la madre di tutta la nazione.

Giovedì 13 agosto

Al Cluster Isole si celebra la giornata nazionale del Madagascar: il paese africano  desidera attirare l’attenzione dei visitatori sulla conservazione, la protezione e lo sviluppo degli habitat marini all’interno dell’ecosistema, con le mangrovie, la barriera corallina e le risorse ittiche che possiede.

Al Padiglione Cile, fino al 16 agosto, alle 14 e alle 17 Sergio Colivoro si esibisce in concerti di musica tradizionale sudamericana.

Al Padiglione Estonia giornata dedicata al kiiking, sport nazionale in cui gli atleti si lanciano ad altezze vertiginose su enormi dondoli fino a fare un giro completo di 360 gradi. Davanti al padiglione vengono allestite due altalene, una più grande per lo show dimostrativo (alle 11, 18, 19.30 e 21), l’altra a disposizione del pubblico per una prova (dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 22).

Venerdì 14 agosto

Alle 19, al Padiglione Corea concerto del duo tecno Ninano Nanda (in replica alla stessa ora anche sabato 15 e domenica 16).

Al Padiglione Ungheria, concerti della band Bohemian Betyars, in un mix di funk e folk, alle 14, 16, 18, 20 (fino al 20 agosto).

Sabato 15 agosto

La giornata di Ferragosto prevede il national day della Sierra Leone al Cluster Riso con visita di delegazioni ufficiali, musica e danze tradizionali. Lo stato dell’Africa Occidentale durante Expo 2015 intende presentare ai visitatori la propria esperienza  di “fattoria intelligente”, un luogo dove le competenze di vari soggetti si incrociano per raggiungere uno scopo comune. Nella “fattoria intelligente” si pratica la coltivazione del riso, la pesca sostenibile, si allevano piccoli ruminanti e polli, vi sono centri per la salute e per l’educazione alimentare, scuole, il mercato, sistemi di irrigazione e impianti di produzione d’energia.

Domenica 16 agosto

Al Cluster Riso è la volta della giornata nazionale della Cambogia. Essendo uno dei maggiori produttori asiatici di riso, la Cambogia, che partecipa all’Esposizione Universale all’interno del Cluster del Riso con uno spazio espositivo di 125 metri quadri, sente molto la responsabilità di approfondire la conoscenza delle tecnologie di gestione dei raccolti agricoli, dei sistemi di irrigazione, della catena distributiva del cibo, degli aspetti che intrecciano la cultura con la natura.

Israele collabora allo SCOW Project

Israele collabora allo SCOW Project

SCOW (selettiva Raccolta dei rifiuti organici nelle zone turistiche e di valorizzazione in impianti di compostaggio azienda), è un progetto europeo, finanziato dal programma ENPI CBCMED, con l’obiettivo di sviluppare di modelli di raccolta e riciclo dei rifiuti organici con tecnologie non troppo avanzate e a basso costo nelle aree del Mediterraneo e nei territori a zone turistiche.

Lo scopo di questo programma è quello di definire un sistema di gestione dei rifiuti innovativo e sostenibile attraverso una raccolta efficace, con impianti di compostaggio su piccola scala decentrata. Questo dunque, sarebbe in grado di essere riprodotto in altre zone mediterranee, riducendo gli impatti alla fonte, attraverso una semplice gestione della raccolta rifiuti e il trattamento finalizzato all’idea di autosufficienza.

Il progetto SCOW è stato presentato nei giorni scorsi a Expo Milano 2015.

Tra le diverse associazioni, Israele contribuisce a questo progetto con l’Istituto del Migal. L’Istituto di ricerca in Galilea è una organizzazione di analisi applicata e specializzata nei settori delle scienze della biotecnologia, dell’ambiente e dell’agricoltura.

2015391624550_Big

Uno dei vantaggi è che questo progetto offre il contributo per migliorare la gestione dei rifiuti in generale, chiudendo il ciclo delle sostanze organiche in paesi con un importante mancanza del carbonio organico nel suolo.